Cancellazione / Trasferimento

Modalità di cancellazione

La richiesta di cancellazione all'Albo deve pervenire da parte dell'interessato alla Sede dell'Ordine Regionale, con firma autografata, a mezzo lettera raccomandata A/R entro e non oltre il 31 dicembre dell'anno in cui si richiede la cancellazione; a tutti gli effetti fa fede la data del timbro postale.

Alla richiesta deve essere allegata copia della ricevuta di pagamento della quota associativa dell'anno in corso. Inoltre dovranno essere restituiti sia il timbro professionale (qualora richiesto), sia la tessera di riconoscimento mediante servizio postale con avviso di ricevimento.

Essendo la quota annuale, l'interessato è tenuto al versamento per intero della quota associativa dell'anno in corso, ovvero dell'anno in cui ha fatto pervenire la richiesta di cancellazione.

Il Consiglio dell'Ordine, dopo aver verificato che l'iscritto sia in regola con i versamenti delle quote dovute fino all'atto della cancellazione, e con quanto altro rientri nei doveri di iscritto, delibera sull'accoglimento della domanda.

Con la cancellazione verranno inoltre disattivate la firma digitale (qualora richiesta) e la P.E.C. @otaeragg.it.

 

Modalità di trasferimento

In caso di cambio di residenza o di domicilio professionale l'iscritto è tenuto a darne comunicazione con lettera raccomandata al Consiglio dell'Ordine entro il termine di sessanta giorni.

Alla domanda di trasferimento vanno allegati i certificati, in originale o copia autentica, attestanti l'assenza delle circostanze indicate all'articolo 27, comma 9, della legge 18 gennaio 1994, n. 59.

Nel caso di trasferimento per cambio di residenza, il presidente del consiglio dell'ordine presso il quale il professionista ha ottenuto il trasferimento rilascia all'interessato una nuova tessera di riconoscimento. Il professionista è tenuto a restituire all'ordine di provenienza, nel più breve tempo possibile, la tessera precedentemente rilasciatagli.

Nel caso di trasferimento per cambio di residenza l'iscritto deve restituire il timbro rilasciatogli dall'ordine di provenienza e può richiederne un altro all'ordine presso cui si è trasferito.