Iscrizioni

Requisiti richiesti per l’iscrizione

Possono iscriversi all’Albo professionale dei Tecnologi Alimentari dell’Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria tutti coloro che dimostreranno di possedere i requisiti previsti dalla Legge 18 gennaio 1994, n. 59 e ne faranno domanda:

  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro della Unione europea o cittadino di uno Stato con il quale esiste trattamento di reciprocità;
  • godere dei diritti civili;
  • avere conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di tecnologo alimentare;
  • avere la residenza o il domicilio professionale nelle regioni Emilia Romagna, Toscana, Marche o Umbria;
  • precisare il proprio stato giuridico-professionale, ai sensi dell’articolo 3, della legge 18 gennaio 1994, n.59.

Gli iscritti all’Albo professionale regionale hanno facoltà di esercitare in tutto il territorio nazionale le attività previste dall’articolo 2 della Legge 18 gennaio 1994, n. 59.
I professionisti che hanno conseguito il titolo professionale in un Paese comunitario e vogliono esercitare in Italia la propria attività devono chiedere il riconoscimento del titolo professionale (CLICCA QUI). Il riconoscimento di titoli professionali conseguiti in ambito extra-comunitario implica alcune formalità in più, rispetto al riconoscimento di titoli conseguiti in ambito comunitario, sotto il profilo della documentazione che deve essere presentata (CLICCA QUI).

Costi

La quota associativa è riferita al periodo 1 gennaio – 31 dicembre. La quota di iscrizione per il primo anno è fissata al prezzo ridotto di € 130,00, indipendentemente dall’età. La quota per gli anni successivi è fissata a € 200,00. Alle quote d’iscrizione si aggiunge, solo in occasione della prima iscrizione all’ordine, un versamento di € 168,00 intestato a Agenzia delle Entrate Tasse concessione governative.

Solo per i residenti all’estero che non abbiano svolto attività lavorative in Italia nell’anno precedente, la quota annuale è fissata a € 100,00. Per informazioni rivolgersi a tesoriere@otaemilia-aggregati.it.

Contestualmente alla prima iscrizione, o successivamente, è possibile richiedere il rilascio del timbro professionale al costo di € 50,00. Per maggiori informazioni sulla procedura di rilascio timbro, visitare la pagina corrispondente.

Modalità di presentazione della domanda

La Domanda di iscrizione all’Ordine dei Tecnologi alimentari dell’Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria deve essere compilata in ogni sua parte e inviata a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento ai sensi dell’art. 27 Legge 59/94 a:

Segreteria Ordine dei Tecnologi Alimentari dell’Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria – c/o Studio Professionale Associato Diegoli – Gianotti in via Rubbiani, 5 – 40124 Bologna

corredata dalla documentazione qui di seguito indicata:

  • Copia della ricevuta di avvenuto versamento di € 130,00 (quota iscrizione primo anno), da effettuarsi tramite bonifico sul cc INTESA SAN PAOLO Agenzia di Via Ercolani, 4E 40122 BOLOGNA, IBAN IT80 B030 6902 5201 0000 0009 796, intestato a Ordine dei Tecnologi Alimentari dell’Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria. Causale: Iscrizione + nome e cognome. Nel caso di contestuale richiesta del timbro professionale, il versamento da effettuare è pari a € 180,00. Causale: Iscrizione + Timbro + nome e cognome.
  • Ricevuta dell’avvenuto versamento sul conto corrente postale n. 8003 intestato Agenzia delle Entrate, Tasse CC.GG. Roma, della tassa di concessione governativa di € 168,00.
  • Dichiarazione sostitutiva (ex art. 46 e 47 del DPR 445/2000 e ss.mm.ii.), e/o copia dichiarata conforme all’originale di certificato di laurea.
  • Dichiarazione sostitutiva (ex art. 46 e 47 del DPR 445/2000 e ss.mm.ii.), e/o copia dichiarata conforme all’originale di certificato di abilitazione della professione (copia del decreto ministeriale di riconoscimento del titolo professionale se si è di nazionalità estera).
  • Copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità del sottoscrittore.
  • Modulo informazioni (nuovi iscritti).
  • Modulo richiesta rilascio del timbro.

Ai sensi del DPR 11 febbraio 2005, n.68, la domanda di iscrizione e gli allegati possono essere inviati via PEC all’indirizzo presidente@otaeragg.it.

Esame delle domande

La domanda e la relativa documentazione sono prese in esame dal segretario dell’Ordine al fine di verificarne la conformità ai requisiti richiesti. Se la domanda fosse incompleta oppure se alcune delle informazioni non risultassero chiare, al richiedente verrà richiesto di presentare la documentazione mancante o di completare quella carente. Quando la domanda è considerata completa e rispondente ai requisiti richiesti è sottoposta al Consiglio dell’Ordine al quale spetta il compito di approvare o di respingere, con ragioni documentate, la domanda.

Il Consiglio dell’Ordine delibera nel termine massimo di tre mesi dalla presentazione della domanda l’iscrizione all’Albo professionale (Art. 27, comma 3, Legge 59/1994). Le decisioni del Consiglio dell’Ordine in materia di iscrizione, cancellazione o reiscrizione all’albo sono comunicate all’interessato nel termine di trenta giorni dalla loro adozione (Art. 30, comma 1, Legge 59/1994).

L’iscrizione all’Albo non è soggetta a limiti di durata. La permanenza è condizionata solo al pagamento del contributo annuale e al mantenimento dei requisiti richiesti dalla Legge. Il rinnovo dell’iscrizione è automatico e può essere interrotto solo attraverso la cancellazione o il trasferimento (visitare la pagina corrispondente).

Ultimo aggiornamento

11 Marzo 2024, 09:43