Cancellazione / Trasferimento

Modalità di cancellazione

La richiesta di cancellazione dall’Albo deve pervenire da parte dell’interessato alla Sede dell’Ordine (c/o Studio Professionale Associato Diegoli – Gianotti in via Rubbiani, 5 – 40124 Bologna), con firma autografa, a mezzo lettera raccomandata A/R entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno in cui si richiede la cancellazione. In alternativa, sempre rispettando la data del 31 dicembre, la richiesta può essere inviata via PEC a presidente@otaeragg.it.

Alla richiesta di cui sopra, deve essere allegata copia della ricevuta di pagamento della quota d’iscrizione dell’anno in corso. Poiché la quota associativa è riferita al periodo 1 gennaio – 31 dicembre, l’interessato è tenuto al versamento per intero della quota associativa dell’anno in corso, ovvero dell’anno in cui ha fatto pervenire la richiesta di cancellazione.

Inoltre, dovranno essere OBBLIGATORIAMENTE restituiti sia il timbro professionale (qualora concesso), sia la tessera di riconoscimento (qualora rilasciata) mediante servizio postale con avviso di ricevimento (raccomandata A/R, raccomandata assicurata).

Il Consiglio dell’Ordine, dopo aver verificato la regolarità dei versamenti delle quote dovute fino all’atto della cancellazione e con quanto altro rientri nei doveri di iscritto, delibera sull’accoglimento della domanda. Verrà inviata un’informazione scritta con comunicazione a cura del segretario dell’ordine.

Con la cancellazione verranno inoltre revocate la firma digitale (qualora richiesta) e la PEC a dominio @otaeragg.it fornita gratuitamente dall’Ordine.

L’articolo n. 29 della Legge n. 59/1994 disciplina le modalità di reiscrizione, possibile quando siano cessate le ragioni determinanti la cancellazione, conservando la precedente anzianità dedotto il periodo di interruzione. Al reiscritto verrà nuovamente assegnato il precedente numero di iscrizione all’Albo.

Modalità di trasferimento

La residenza anagrafica o il domicilio professionale nella circoscrizione dell’Ordine (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria) sono requisiti obbligatori per l’iscrizione all’Albo ed il mantenimento della stessa. In caso di cambio di residenza o domicilio professionale l’iscritto è tenuto a darne comunicazione con lettera raccomandata (o via PEC a presidente@otaeragg.it) al Consiglio dell’Ordine entro il termine di sessanta giorni.

La cancellazione d’ufficio avrà luogo quando risulti appurato che l’iscritto, oltre a non avere più la residenza, non è in possesso neanche del domicilio professionale (si intende luogo lavorativo) nella circoscrizione dell’Ordine.

Coloro che trasferiscono residenza/domicilio professionale al difuori della circoscrizione dell’Ordine DEVONO darne comunicazione con lettera raccomandata o via PEC al Consiglio dell’Ordine entro il termine di sessanta giorni, utilizzando il Modulo richiesta di trasferimento. L’iscritto dovrà inoltre restituire, nel più breve tempo possibile, timbro e tessera eventualmente in suo possesso (vedi Modalità di cancellazione). A seguito del trasferimento verranno inoltre revocate la firma digitale (qualora richiesta) e la PEC a dominio @otaeragg.it fornita gratuitamente dall’Ordine.

Ultimo aggiornamento

10 Marzo 2024, 20:20